Studiare contenuti e target del proprio sito web

Passare dei mesi a scrivere delle pagine web ricche di contenuti, per poi scoprire di ricevere 10 visitatori al mese perchè l’argomento muove un volume di ricerca veramente minimo, può risultare quantomeno deprimente per ogni webmaster. Prima di cimentarsi nella realizzazione di un sito web, analizzare i volumi di traffico per l’argomento che si vuol trattare e capire se può avere successo.

I contenuti delle pagine web quindi dovranno essere interessanti ma soprattutto e necessariamente ricercati dai visitatori.

Prima di iniziare a scrivere conviene quindi effettuare un minimo di analisi sulle ricerche, effettuate dagli utenti del web, che ruotano intorno all’argomento.

Sul nostro sito possono arrivare:
– visitatori che cercano esattamente quello che offriamo sulle pagine;
– visitatori che cercano qualcosa di simile o visitatori che cercavano tutt’altro;

I primi sono il nostro target principale.
I terzi sono per noi insignificanti in quanto lasceranno il sito dopo pochi secondi.
I secondi sono quelli su cui bisogna lavorare perchè sono probabilmente numerosi e tra questi una buona parte potrebbe trovare interessante il sito perchè i suoi contenuti sono affini a quelli da lui cercati.

Per fare ciò google ci mette a disposizione due strumenti molto utili, lo strumento per le parole chiavi e le tendenze di ricerca nel mondo.

Vediamo come usarli attraverso un esempio pratico:

Pepita ha una grande passione per il flamenco e decide di costruire alcune pagine in cui approfondire questa suo amore per il ballo.

Prima di iniziare a scrivere i contenuti effettua una ricerca con lo strumento per le parole chiavi inserendo la keyword “flamenco”.

Dai risultati ottenuti elimina quelli chiaramente fuori perimetro e ricava alcune chiavi che correttamente vengono associate alla parola flamenco: musica, madrid, sevilla, danza, tapas, ballerina, paella, flamenco dancer, madrid city.

Da queste keywords Pepita effettua delle importanti deduzioni:

1) Tra tutti i visitatori che cercano flamenco su google molti associano questa chiave ad altre che riguardano il turismo (in particolar modo Madrid e Siviglia) e la cucina spagnola. Quindi se oltre alla storia del flamenco, inserisce informazioni turistiche su Madrid e Siviglia e informazioni sulla cucina spagnola, riuscirà a portare sul sito molti utenti che potrebbero essere interessati anche al flamenco.

2) Se tradurrà il suo sito in inglese potrà raccogliere una fetta di visitatori che cercano informazioni sul flamenco in questa lingua.

Successivamente, confrontando le tendenze di alcune parole chiavi Pepita deduce che sul suo sito dovrà dare maggior spazio alla parte turistica rispetto a quella culinaria, poichè i volumi di traffico dei primi sono molto maggiori dei secondi.

Da questo rapido esempio si può intuire quanto sia importante studiare l’ambito in cui ci si vuole muovere e soprattutto l’importanza di non concentrarsi su un unico argomento, una scelta che potrebbe rivelarsi non vincente.

Considerazione finale ma non meno importante riguarda lo studio dei competitor già presenti sulla rete per l’argomento.
Scontrarsi con dei colossi presenti sulla rete da molti anni, e già ben avviati, ci fa partire con un grosso handicap. D’altronde trovare oramai una nicchia in cui ci sia poca concorrenza è quasi impossibile, quindi.. lavorare e sperare.

Vai alla barra degli strumenti